Lo chef Stefano Riva

"Terminato il percorso formativo, il CPP mi ha indirizzato a Cortina d'Ampezzo al Miramonti Majestic Grand Hotel.
Questa struttura aveva allora come consulente Gualtiero Marchesi e, quindi, mi sono trovato in una brigata organizzata da lui". Quello di Stefano Riva e un esordio di quelli che difficilmente si dimenticano: l'opportunità di lavorare sotto la guida di un maestro della ristorazione italiana come Marchesi è un evento non comune.

Conclusa la stagione, Stefano inizia a lavorare da Pierino Penati: qui comincia nella veste di commis nelle diverse partite (carne, pesce, dessert), Da questa struttura si sposta poi a Concorezzo, presso il ristorante Via del Borgo (una stella Michelin) e da qui alla Cassinetta di Lugagnano, un tre stelle Michelin dove su ferma per circa tre anni. L'esperienza, racconta Stefano. è stata molto positiva: "ln quel periodo il locale era infatti uno dei migliori ristoranti d'Italia e il rapporto con lo chef, Enzo Santini, e sempre stato ottimale e costruttivo, improntato alla massima disponibilità da ambo le parti".

Stefano Riva perfeziona poi la sua formazione con un breve periodo di stage a Roma, da Heinz Beck. Ritorna poi, per lo spazio di due stagioni, al ristorante Pierino e a Via del Borgo. Durante questo periodo ha la possibilità di percorrere dal basso tutta l'organizzazione tipica delle cucine importanti. “Ho cominciato come commis, ho lavorato nelle diverse partite, sono diventato responsabile di parte del lavoro e, infine, mi sono sentito sufficientemente competente da accettare il ruolo di chef presso l'Osteria della Cuccagna a Terno d'Isola".
Qui si trattiene per un triennio, con buona soddisfazione per i giudizi raccolti; tra questi, in particolare spiccano la positiva critica de “L'Espresso” e un servizio di Edoardo Raspelli apparso su “La Stampa“.

Terminata anche questa esperienza, per Stefano è tempo di una nuova sfida. Accetta infatti di gestire una nuova
struttura, la Locanda dell'Erba Matta a Renate. “Anche qui qualche giudizio positivo l'abbiamo raccolto, in questo caso da Davide Paolini nella sua trasmissione su Radio 24.

Quindi, passo dopo passo, Stefano Riva matura la giusta esperienza per accettare direttamente il confronto con il mercato aprendo insieme  alla moglie Stefania, L'Osteria dello Strecciolo.

"In questi anni la voglia di sperimentare mi ha portato a una continua evoluzione con un'unica certezza l'amore e la dedizione per quello che per me è il mestiere più bello del mondo.
La ricerca degli ingredienti e della tecnica mi spinge a pensare e rivedere costantemente il mio modo di cucinare.
Attraverso i colori e i sapori esprimo al meglio le mie emozioni cercando di trasmetterle ai miei clienti."

Stefano Riva

 

chef-stefanoriva

Questo sito utilizza i COOKIES per migliorare l'esperienza generale del sito. Continuando a navigare sul sito accetti l’utilizzo dei cookies. Per accettare in via permanente e rimuovere questo avviso fai click su accetto cookies Informativa Cookie